Emily Dickinson: i segni del Paradiso






I segni che caratterizzano il Paradiso, descritti da Emily Dickinson (1830-1886) in questa poesia, sono visibili nella natura: l’alba, un frutteto, gli uccelli, le nuvole, il tramonto. Tuttavia, nonostante la bellezza di questi segni, noi immaginiamo il Paradiso «ancora più bello.
In questa intensa poesia noi riusciamo ad avere una visione serena e appagante, come solo questo tipo di composizione può darci. Così come il giusto accostamento delle parole ci dona forti sensazioni visive ed emotive.

Molti segni ha per me il Paradiso

Paradiso

Molti segni ha per me il Paradiso;
penso talora che il meriggio
sia soltanto un suo simbolo;
e, quando, ancora all’alba

Paradisouno sguardo possente invade il mondo
e sosta sulle alture,
nell’ignoranza ho il reverente timore
che il Paradiso gli somigli.

Paradiso

Il frutteto nel sole,
il trionfo d’uccelli
che cantano vittoria,
carnevali di nuvole,

iParadisol rapimento del giorno concluso
che ritorna a ponente
sono per me presagi di quel luogo
che è detto "Paradiso".

Paradiso Ancor più bello noi lo immaginiamo;
ma come noi saremo
adorni per la trascendente grazia
o nostri occhi non sanno.

Per approfondire

The Emily Dickinson International Society

Iscriviti alla Newsletter

Se vuoi essere aggiornato ogni volta che è pubblicato un post, iscriviti alla Newsletter generale che trovi nella colonna a destra della pagina


About The Author

Magicamente Colibrì

Ho fatto studi classici al liceo e scientifici all’università, perché amo entrambi i mondi. Questa mia formazione è dovuta al fatto che in me convivono bene gli aspetti che caratterizzano l’essere umano, cioè quelli legati al pensiero razionale e a quello non razionale, e che sottintendono, rispettivamente, alla scienza e alla spiritualità. Molti sono i miei interessi e i post del blog lo dimostrano.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.