François – Avvenimenti mondiali tragici e karma individuale




François, una delle entità manifestatasi attraverso Roberto Setti – il medium del Cerchio Firenze 77 -, spiega in questa comunicazione medianica come tragici avvenimenti nel mondo possano essere collegati al karma individuale. Anche questi possono influire sulla nostra vita e aiutarci a comprendere leggi della Realtà anche in maniera indiretta. Il brano è la risposta di una precisa domanda postagli durante una seduta.

La nostra reazione di fronte ad eventi tragici

D. – Come possiamo restare inattivi di fronte alla tragicità degli avvenimenti mondiali, e cosa possiamo fare.

karmaAllora, ognuno sceglie una sua condotta sul piano sociale. Hanno ragione quelli che si raggruppano, fanno marce e manifestazioni. A parità di intenzione, hanno ragione quelli che pensano di agire in modo del tutto diverso, attraverso le elezioni, il voto, eccetera. Ognuno deve scegliere una sua linea di condotta, e qualcosa può fare, non solo a livello personale ma anche collettivo mediante azioni e manifestazioni pubbliche. E come è importante questa azione!
Non era giusta la concezione passiva degli orientali, in cui veniva trascurata ogni azione atta a migliorare il vivere di ogni giorno, ma non è neppure giusta una concezione di vita in cui ad una fantasmagoria di viaggi, relazioni, impegni che hanno come protagonista la propria persona, corrisponda un desolante vuoto interiore.

karmaI maestri dicono che tutto avviene per ognuno di noi, anche ciò che sembra non abbia alcuna relazione. Voi sentite parlare di un episodio di crudeltà accaduto in un paese lontano, magari prestate appena l’orecchio e dite a voi stessi: «Io che c’entro? Questo non è avvenuto per me, io non farei mai una cosa simile», eccetera. Invece, il solo sapere questa notizia voi non potete capire come e quanto si ripercuota in voi, e quanto serva, se veramente condannate quella violenza, a ribadire il vostro essere non violenti. Quanto serve!

Il karma e la comprensione per esperienza diretta e indiretta

karmaVoi potete pensare che una creatura ha imparato qualcosa in quanto per karma ha dovuto subire l’effetto di una causa precedentemente mossa (in termini brevi e crudi, tanto per capirci: se ha ucciso, viene uccisa); potete pensare che è stata uccisa e che quindi ha imparato, attraverso quell’esperienza diretta, a non uccidere più; perciò la cosa è chiusa e non se ne parla più. Invece non sapete che, oltre a questo, c’è necessità che in questa creatura venga alimentata la coscienza, che così è nata, proprio attraverso il condannare azioni di violenza e di assassinio, proprio attraverso il sapere degli altri che continuano a uccidere ed il sentire dentro di sé – ogni volta di più – questo moto di repulsione nei confronti di chi uccide.

karmaÈ importante, cioè, questo sapere e questo intimo reagire proprio per ribadire certe cose acquisite, un certo livello di coscienza già raggiunto.
Così, le notizie di crudeltà che vengono dall’altro capo del mondo, e vi fanno sobbalzare ed esprimere un giudizio di condanna, sono fatte per voi perché servono affinché voi ribadiate la vostra non violenza.

Post correlati

Cerchio Firenze 77: fenomeni medianici e insegnamenti spirituali

Radio intervista a Roberto Setti

I libri del Cerchio Firenze 77

Brani dell’insegnamento spirituale del Cerchio Firenze 77

Per approfondire

François – Avvenimenti mondiali tragici e legge di causa-effetto: audio originale

Il Cerchio Firenze 77 è presente in Internet con la pagina Cerchio Firenze 77 e su Facebook con la pagina Cerchio Firenze 77 e con il gruppo Amici del Cerchio Firenze 77 gestiti da Umberto Ridi.

Iscriviti alla Newsletter

Se vuoi essere aggiornato sui post della categoria Spiritualità iscriviti a questa Newsletter, se invece desideri essere aggiornato ogni volta che è pubblicato un post, iscriviti alla Newsletter generale che trovi nella colonna a destra della pagina





About The Author

Magicamente Colibrì

Ho fatto studi classici al liceo e scientifici all’università, perché amo entrambi i mondi. Questa mia formazione è dovuta al fatto che in me convivono bene gli aspetti che caratterizzano l’essere umano, cioè quelli legati al pensiero razionale e a quello non razionale, e che sottintendono, rispettivamente, alla scienza e alla spiritualità. Molti sono i miei interessi e i post del blog lo dimostrano.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.