François – Vita spirituale e piani di esistenza



La "vita" nell’aldilà

François, una delle entità che si manifestavano attraverso la medianità di Roberto Setti del Cerchio Firenze 77, in questo brano parla in maniera sintetica della vita spirituale nei vari piani di esistenza. Distingue tra piano fisico, piano astrale, piano mentale, precisando che ognuno di essi rappresenta un ampliamento della coscienza. [Nota] Fa capire, inoltre, perché in alcune comunicazioni medianiche le entità parlano di azioni e di sensazioni analoghe a quelle del piano fisico.

NotaKempis, altra entità del Cerchio, in una sua comunicazione puntualizza: «il piano di esistenza non è un luogo, ma uno stato d’essere [e in esso vi è] l’accrescimento della coscienza» che porta al passaggio da un piano all’altro.

fiori-estivi-01-333Non vorrei che pensaste, parlando di "vita", che noi facciamo qualcosa di simile a ciò che viene fatto nel piano fisico, azioni come il mangiare, il vestirsi, ecc. Questo possono continuare a volerlo fare coloro che ancora non si sono accorti di essere trapassati, mentre quanti vivono consapevolmente nel piano astrale, nel piano mentale, hanno un tipo di esistenza del tutto diversa: ad esempio nel piano astrale vivono principalmente attraverso sensazioni, emozioni. Un’entità abbastanza evoluta lascia velocemente il suo corpo astrale e si sente liberata, più leggera per questo legame che si sta sciogliendo. Altrettanto, e più ancora, avviene per il corpo mentale.

fiori-estivi-03-200Nel piano fisico voi siete abituati a contare il tempo, le pause tra un’azione e l’altra nella sequenza dei pensieri, e vedete il tempo scorrere più o meno velocemente. Dopo il trapasso, invece, tranne il periodo di riposo, del famoso "sonno", questo non avviene più ed è tutto un susseguirsi di fatti interiori, quindi c’è una ben diversa valutazione della successione, quella successione analoga al trascorrere del tempo nel piano fisico. Non vi sono pause, non vi sono tempi vuoti, ma è tutto un continuo succedersi di eventi interiori. Per darvi un esempio: se per ipotesi la mia esistenza fosse solo dei momenti in cui parlo con voi, mentre voi tra una seduta e l’altra fate molte cose che riguardano la vostra vita – e potete anche annoiarvi -, per me sarebbe una seduta dopo l’altra, senza soluzioni, senza pause. Questa è la differenza che si può riscontrare vivendo coscientemente dopo aver abbandonato il corpo fisico.

fiori-estivi-02-300Questa successione di fatti interiori nel piano astrale consiste, in un primo momento, nel "rivedere" la propria vita. In un secondo momento, una questione di stimoli e di desideri induce, una volta compreso, ad andare avanti e a continuare la propria evoluzione, ad avere contatti con altre entità dello stesso piano e sottopiano. Questa aspirazione ad avere contatti con entità più elevate riguarda un’evoluzione abbastanza inoltrata; poiché, come nel piano fisico l’uomo comune non suppone neppure che esistano piani più sottili, così nel piano astrale, pur avendo raggiunto la consapevolezza di essere trapassati e che quindi la morte non esiste, il non avere una certa evoluzione non fa pensare o immaginare che esistano altri piani superiori, più sottili, e si è convinti che l’aldilà consista tutto in quel piano o sottopiano nel quale ci si trova. Già saperlo con la mente, semplicemente come nozione, che vi sono altri piani di esistenza, basta ad innescare il desiderio di andare avanti.

fiori-estivi-04-ritagliato-190-02Poiché tutto è quantità nel senso di sostanza, chi vive nel piano astrale ha la sua quantità di astrale, di mentale e di coscienza; chi vive nel piano mentale, immediatamente superiore nel senso di più sottile, ha la sua quantità di mentale e di coscienza; e così via, perché niente esiste in modo puramente astratto: non esiste il nulla.

Post correlati

Cerchio Firenze 77: fenomeni medianici e insegnamenti spirituali

Radio intervista a Roberto Setti

I libri del Cerchio Firenze 77

Brani dell’insegnamento spirituale del Cerchio Firenze 77

Per approfondire

Cerchio Firenze 77

Il Cerchio Firenze 77 è presente su Facebook con la pagina Cerchio Firenze 77 e con il gruppo Amici del Cerchio Firenze 77 moderato da Umberto Ridi.

Iscriviti alla Newsletter

Se vuoi essere aggiornato sui post della categoria Spiritualità iscriviti a questa Newsletter, se invece desideri essere aggiornato ogni volta che è pubblicato un post, iscriviti alla Newsletter generale che trovi nella colonna a destra della pagina





About The Author

Magicamente Colibrì

Ho fatto studi classici al liceo e scientifici all’università, perché amo entrambi i mondi. Questa mia formazione è dovuta al fatto che in me convivono bene gli aspetti che caratterizzano l’essere umano, cioè quelli legati al pensiero razionale e a quello non razionale, e che sottintendono, rispettivamente, alla scienza e alla spiritualità. Molti sono i miei interessi e i post del blog lo dimostrano.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.