Dali – Il significato della vita e la vicinanza dei Maestri



Siamo con voi

In questo brano (audio originale) Dali, una delle entità manifestatasi attraverso Roberto Setti – il medium del Cerchio Firenze 77 -, rivolgendosi ai giovani presenti all’incontro, li incoraggia nel loro cammino dicendo che la vita non è mai priva di significato e che anche i momenti di stasi sono necessari. Esortandoli, poi, ad agire anche con piccoli atti e ad essere vicini a chi si sente solo, afferma che «soli mai voi sarete, perché sempre noi vi avvolgiamo di tutto il nostro amore».

Inoltre, «sappiamo quello che vi accadrà e sappiamo fino a che punto metterete a frutto quello che avete udito e imparato, fino a che punto tutto questo potrà esservi utile», perché – come in altra occasione ha avuto modo di dire – «Se voi vi siete fermati ad ascoltare le nostre parole, e non avete proseguito, vuol dire che queste voi cercavate, e queste sono ciò che vi è necessario».

Queste parole, tuttavia, sono valide per chiunque: sia per chi ha avuto l’opportunità di ascoltare direttamente l’insegnamento dei Maestri del Cerchio sia per chi successivamente ne è venuto a conoscenza. E sono valide sempre, nonostante il mezzo attraverso cui si sono avute sia morto.

Nota – Questo messaggio, ricevuto il 4 febbraio 1982, è l’ultimo di Dali; infatti, di lì a qualche settimana – il 29 febbraio – Roberto morirà.

bucaneve_04-333

La vostra vita non ci è sconosciuta

Il mio saluto e la mia benedizione a voi, figli, ed a tutti coloro che ci seguono e ci amano. Questa sera – direi più di altre volte – vi sono fra noi creature giovani nel loro corpo fisico (perché nella loro esperienza di individui non lo sono), e a loro mi rivolgo perché nel corso della loro vita avranno modo di ripensare a queste voci udite questa sera, forse cercando nel ricordo qualcosa di più di quello che nella contingenza hanno detto, hanno espresso; forse cercando in quello che possono ricordare di esse un accenno alla loro esperienza, oggi per loro futura, ma presente in quel tempo.

Perché così facendo, trovando fortunosamente un accenno, esse penseranno che la loro esperienza era già conosciuta prima che a loro accadesse e per ciò era importante, non era ignota o incontrollata. Ebbene, se questo è lo scopo per il quale un giorno voi – ricordando queste ore – andrete a riascoltare ciò che è stato detto, vi auguro di trovare in queste parole ciò che desiderate. Ma al di là delle conferme che voi potete trovare, allora io vi dico che la vostra vita non è sconosciuta. Noi sappiamo quello che vi accadrà e sappiamo fino a che punto metterete a frutto quello che avete udito e imparato, fino a che punto tutto questo potrà esservi utile.

fiori-viola-con-bordi-bianchi_1259-139

Quando, nel prosieguo della vostra vita, avrete esperienze belle, gioie, ricordateci egualmente. Conoscevamo anche quelle, e da questo momento ve le preannunciamo.
E quando vi sembrerà di vivere momenti importanti, fino da questo momento vi diciamo che noi li abbiamo preparati per voi.
E quando invece vi sembrerà di vivere un momento insulso, allora fin da questo momento vi diciamo: noi saremo al vostro fianco, accanto a voi, perché non ci sono momenti insulsi nella vita. Ci sono dei momenti in cui un uomo deve riflettere su quanto gli accade, e allora tira un po’ i remi in barca e aspetta un impulso a proseguire.

Non vi mettete mai in mente che la vostra vita non abbia più nulla da offrirvi. Errore grandissimo, figli miei! Mai fate un errore di questo genere, ve ne prego! La vita finché vi è data ha tanto da darvi, sotto ogni punto di vista. E quando il momento di impoverimento o di secca è passato, allora, a distanza, guardando indietro vi accorgerete quanto invece è stata prodiga di altri frutti, quanto per altri versi e in altri campi, ma tutti facenti parte con la stessa importanza del vostro essere, ha dato.

Fragola-a-fiore-rosa-350

Coraggio, allora, coraggio per voi che siete giovani ad andare avanti nella vostra vita. Coraggio per voi che credete che la vostra vita abbia poco da darvi ancora, o ben poco significhi ancora. A voi, poi, aggiungo: non pensate così, non fate questo errore, ponete solo un momento la vostra attenzione alle cose che potere fare di vostra iniziativa.
E si chiamano cose da farsi anche il rivolgersi con gentilezza ad un vostro vicino. So chiamano cose da fare anche dar relazione ad una creatura che nessuno sta ad ascoltare. Si chiamano cose da fare anche accarezzare la mano di chi non ha nessuno che quella mano cerchi.

Rosa-arancione

Figli miei! Figli miei! Se queste sono le cose da fare, può la vostra vita essere priva di significato?
Figli miei giovani, di fronte alla vita, trovate nelle tante cose che avrete da fare un poco di posto per rivolgervi anche a chi erroneamente si sente abbandonato e solo. Ma solo non è, né soli mai voi sarete, perché sempre noi vi avvolgiamo di tutto il nostro amore.
Pace! Che la pace sia con voi e con tutti gli uomini, figli cari.

Post correlati

Audio originale del brano

Cerchio Firenze 77: fenomeni medianici e insegnamenti spirituali

I libri del Cerchio Firenze 77

Brani dell’insegnamento spirituale del Cerchio Firenze 77

Per approfondire

Cerchio Firenze 77

Il Cerchio Firenze 77 è presente su Facebook con la pagina Cerchio Firenze 77 e con il gruppo Amici del Cerchio Firenze 77 moderato da Umberto Ridi.

Iscriviti alla Newsletter

Se vuoi essere aggiornato sui post della categoria Spiritualità iscriviti a questa Newsletter, se invece desideri essere aggiornato ogni volta che è pubblicato un post, iscriviti alla Newsletter generale che trovi nella colonna a destra della pagina





About The Author

Magicamente Colibrì

Ho fatto studi classici al liceo e scientifici all’università, perché amo entrambi i mondi. Questa mia formazione è dovuta al fatto che in me convivono bene gli aspetti che caratterizzano l’essere umano, cioè quelli legati al pensiero razionale e a quello non razionale, e che sottintendono, rispettivamente, alla scienza e alla spiritualità. Molti sono i miei interessi e i post del blog lo dimostrano.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *