Medianità: alla ricerca di un contatto con l’aldilà



Definizione di medianità

Medianità o capacità di essere un tramite, un mezzo attraverso cui una realtà invisibile, spirituale, immateriale viene in contatto con la realtà visibile, materiale in cui viviamo. Oggi è una parola poco usata, perché le si preferisce channeling, canalizzazione. Questo termine, però, non comprende tutta la fenomenologia in cui è racchiusa la medianità, in particolare quella fisica, pertanto in questo scritto io mi servirò sempre di quest’ultimo.


Nascita dello spiritismo

sorelle Fox

sorelle Fox


Nel 1848 in una casa di Hydesville, una cittadina statunitense dove si è da poco trasferita, la famiglia Fox, composta da genitori e tre figlie – Kate, Leah, Margaret – assiste a fenomeni disturbatori la cui origine è misteriosa. Presumendo la presenza invisibile di qualcuno che desidera comunicare, una delle sorelle Fox si inventa un modo per farlo. Chiede al presunto spirito di battere dei colpi tante volte quante ne occorrono per individuare una lettera dell’alfabeto. Inizia così un dialogo con la presunta entità che ben presto diventa di pubblico dominio. Rapidamente questo modo di comunicare, definito tiptologia, si diffonde dagli Stati Uniti all’Europa e da questo momento si data la nascita dello spiritismo.


Comunicazioni medianiche

Allan Kardec

Allan Kardec

Ovunque sorgono circoli medianici in cui il medium fa da tramite tra l’al di là e l’al di qua. Vi è un fiorire di comunicazioni medianiche, che comprendono semplici messaggi da parte di familiari e amici defunti o messaggi più complessi che rispondono alle domande sulle questioni più importanti che l’uomo si pone fin dal suo apparire. Cosa siamo, chi siamo, perché la vita, perché la morte, e così via. In un buon numero di casi le risposte sono raccolte in volumi, alcuni dei quali diventano dei veri e propri best seller tanto da essere oggi considerati dei classici, come quelli curati da Allan Kardec.

La tiptologia però non è l’unico mezzo con cui si instaura il dialogo con gli spiriti dei trapassati, perché in diversi casi si assiste ad una medianità a incorporazione degli stessi nel corpo del medium, la persona che fa da tramite, che parla a volte con toni diversi dal suo a seconda delle entità che si presentano. Oppure si ha la cosiddetta voce diretta in cui la voce del presunto spirito sembra provenire da qualche punto nella stanza in cui si svolge la seduta medianica.

ouija02-180Oppure il medium utilizza l’ouija, un tabellone su cui vengono trascritte le lettere del’alfabeto e altri segni convenzionali e con il dito o un oggetto si sofferma sui singoli segni per comporre i messaggi o la scrittura automatica, in cui, con la propria o altra grafia, li trascrive sentendoli dettare nella sua mente. Oppure tramite il channeling, cioè la canalizzazione, in cui il medium riferisce ciò che visualizza o sente gli viene detto dalle entità comunicanti.


Fenomeni medianici

In alcuni casi le comunicazioni sono accompagnate da fenomeni fisici. I partecipanti alla seduta verificano così cambiamenti di temperatura; assistono ad apporti e asporti, cioè apparizioni o sparizioni improvvise di oggetti, spostamenti o levitazioni, cioè sollevamenti di oggetti o persone, comparsa di luci o figure spirituali, immateriali con contorni più o meno definiti, talvolta percepite al tatto; odono voci o musiche o rumori, percepiscono profumi od odori e altro ancora.


Nascita della ricerca psichica

Non soltanto coloro che desiderano un contatto con l’aldilà partecipano alle sedute, ma anche alcuni studiosi desiderosi di capire come possano avvenire le comunicazioni o verificarsi certi fenomeni. Tra loro figurano personalità del tempo in diversi campi del sapere ed alcune di esse, in Inghilterra, si organizzano in società con l’intento di indagare sui cosiddetti fenomeni paranormali.

W. Crookes - C. Richet - C. Lombroso

W. Crookes – C. Richet – C. Lombroso

Questi ricercatori si interessano a fenomeni che la scienza non è in grado di interpretare – come la telepatia, la chiaroveggenza, le cosiddette infestazioni – oltre a quelli legati alla medianità dando il via alla cosiddetta ricerca psichica. Tra loro figurano personalità del calibro di William Crookes – noto per i suoi studi e scoperte in campo chimico-fisico – e Charles Richet, nobel per la medicina, Cesare Lombroso, antropologo e criminologo, ed Enrico Morselli, psichiatra e antropologo. Ben presto, però, alcuni studiosi si dedicano meno alla medianità e cercano di ripetere e analizzare in laboratorio fenomeni non legati alla spiritualità, ma a quelle che vengono definite percezione extra-sensoriale (ESP) e psicocinesi (PK) e pertinenti a quella che sarà poi chiamata parapsicologia, il cui padre fondatore è riconosciuto essere Joseph B. Rhine.


Alcuni personaggi

F. Cook - E.J. Garrett - E. Palladino

F. Cook – E.J. Garrett – E. Palladino

La storia della ricerca sui fenomeni paranormali è lunga e numerosi sono coloro che vi si sono dedicati, così come i medium che hanno prodotto notevoli fenomeni fisici o interessanti comunicazioni medianiche. Tra questi ultimi a cavallo del 1800 e del 1900 ci sono Eusapia Palladino, Florence Cook e Daniel Dunglas Home; successivamente Leslie Flint e Eileen Garrett, mentre in tempi più recenti nel panorama italiano spiccano le personalità di Roberto Setti (1930- 1984, anche se solo dopo la sua morte ne è stata rivelata l’identità, mentre prima era noto come il medium del Cerchio Firenze 77) e Corrado Piancastelli (1930-2014). Entrambi erano medium a incorporazione, cioè attraverso di loro parlavano alcune entità spirituali che hanno impartito insegnamenti e consigli anche per la vita quotidiana.


La medianità oggi: channeling

Oggi la medianità ha assunto un altro termine, quello di canalizzazione o channeling, perché il medium riporta, con la propria voce, i messaggi che le entità gli trasmettono e, diversamente dal passato, in condizioni di luce. Inoltre, alcuni studiosi cercano di effettuare controlli più rigorosi, soprattutto per quanto riguarda le rivelazioni provenienti dalle entità in quanto fenomeni fisici prodotti dai medium si sono fatti più rari.

Post correlati

Glossario

Sopravvivenza e comunicazioni medianiche

Cerchio Firenze 77: fenomeni medianici e insegnamenti spirituali

Corrado Piancastelli e l’entità A

Claudia Ferrante e la scrittura automatica – parte prima

Claudia Ferrante e la scrittura automatica – parte seconda

Robin e Sandra Foy e i fenomeni fisici della medianità

Parapsicologia. Due libri dedicati a un controverso campo di ricerca

Per approfondire

Cosa è la parapsicologia breve video di Cal Cooper (in inglese)

Iscriviti alla Newsletter

Se vuoi essere aggiornato sui post della categoria Paranormale iscriviti a questa Newsletter, se invece desideri essere aggiornato ogni volta che è pubblicato un post, iscriviti alla Newsletter generale che trovi nella colonna a destra della pagina





About The Author

Magicamente Colibrì

Ho fatto studi classici al liceo e scientifici all’università, perché amo entrambi i mondi. Questa mia formazione è dovuta al fatto che in me convivono bene gli aspetti che caratterizzano l’essere umano, cioè quelli legati al pensiero razionale e a quello non razionale, e che sottintendono, rispettivamente, alla scienza e alla spiritualità. Molti sono i miei interessi e i post del blog lo dimostrano.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.