Leonardo da Vinci a Milano



Opere e luoghi legati a Leonardo da Vinci

dscn1049-150Leonardo da Vinci (1452-1519): scienziato, artista, ingegnere, architetto sono alcuni dei termini che gli si addicono perché è stato tutto questo e tanto altro. Credo che pochi siano coloro che non lo conoscono, non solo perché evocato in un bestseller di inizio secolo e ancora nella memoria collettiva, ma anche perché molti avranno letto di lui nel corso di questi mesi sia in rete che nei giornali. Infatti nel 2019 si festeggia il quinto centenario dalla sua morte e tante sono le iniziative che si sono svolte e si svolgono nel corso di questo anno sia in Italia che all’estero.
Così ho colto l’occasione di visitare alcuni luoghi che lo hanno ricordato a Milano, città dove Leonardo ha abitato e lavorato per 17 anni. Come al solito ho scattato alcune fotografie, che ho raccolto in un video. Non rappresentano tutta la sua produzione né tutti i luoghi a lui legati, ma solo alcuni suoi aspetti.

Quello che mi affascina di più sono i suoi disegni di anatomia e quelli di progettazione di strumenti, macchine o altro. Nel video ci sono alcuni di questi ultimi, che fanno parte del Codice Atlantico di proprietà della Biblioteca Ambrosiana. Purtroppo le condizioni di luce e di riflesso non mi hanno permesso di ottenere immagini ottime, pertanto ho scelto le più riuscite.
La maggior parte delle foto riguarda modellini di strumenti e macchine realizzati in base ai suoi disegni e conservati al Museo della Scienza e della Tecnica, oltre a quello di un ponte girevole.

img_20190825_163553-240La Sala delle Asse al Castello Sforzesco, il cui soffitto e le pareti sono state da lui affrescate, è raffigurata in un’unica immagine. Lo stesso per la cosiddetta vigna di Leonardo, donatagli da Ludovico Maria Sforza detto il Moro nel 1482 e creata in fondo al giardino della Casa degli Atellani. Questa si trova in un quartiere che fu fatto costruire dal Signore di Milano, ed è l’unica testimonianza di quel periodo insieme alla vicina Basilica di Santa Maria delle Grazie e al Cenacolo di Leonardo, dove si conserva l’Ultima Cena da lui dipinta.
Nel tempo questa opera è stata riprodotta da vari artisti e Andy Warhol è stato uno di questi. E la sua reinterpretazione è stata esposta nella chiesa di San Sepolcro, accompagnata da un video in cui si illustra la figura di Leonardo, che secondo il mio parere non è esaustivo e ben realizzato al contrario di quello proiettato nella Sala delle Asse al Castello Sforzesco. Durante questa visita ho "scoperto" la cripta della chiesa, «un luogo a cui Leonardo era molto legato e che in una mappa del Codex Atlanticus, indicava come il vero centro di Milano», (dal sito della Biblioteca Ambrosiana) davvero molto suggestivo, tanto che, nonostante la presenza di altri visitatori, mi ha fatto fare un salto nel tempo come pochi altri luoghi che ho visitato.

Per completare la presentazione di Leonardo, nel video ho inserito un’immagine di pubblico dominio di un suo autoritratto, una mia foto della statua che lo raffigura posta in piazza della Scala e un dipinto di François Guillame Ménageot. L’artista francese ha raffigurato La morte di Leonardo, avvenuta ad Amboise alla presenza di Francesco I re di Francia, secondo quanto ha scritto Vasari, anche se non risulta vero. Il dipinto oggi si trova nel castello di Amboise, dove quest’anno, come altrove, hanno celebrato la ricorrenza della morte di Leonardo da Vinci.



Per approfondire

Il video

Castello Sforzesco

Veneranda Biblioteca Ambrosiana

Chiesa di San Sepolcro

Vigna di Leonardo

Casa degli Atellani

Museo della Scienza e della Tecnica

Castello di Amboise

Iscriviti alla Newsletter

Se vuoi essere aggiornato ogni volta che è pubblicato un post, iscriviti alla Newsletter generale che trovi nella colonna a destra della pagina


About The Author

Magicamente Colibrì

Ho fatto studi classici al liceo e scientifici all’università, perché amo entrambi i mondi. Questa mia formazione è dovuta al fatto che in me convivono bene gli aspetti che caratterizzano l’essere umano, cioè quelli legati al pensiero razionale e a quello non razionale, e che sottintendono, rispettivamente, alla scienza e alla spiritualità. Molti sono i miei interessi e i post del blog lo dimostrano.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.