Gioia Turoldo Malnis: E non mi ribello



La malattia e la fede

Gioia Turoldo Malnis (1950-1993,) donna forte e profondamente spirituale, ha avuto una vita molto sofferta a causa di una malattia che l’ha portata all’immobilità. Nonostante ciò, è stata in grado di scrivere, prima, e di comunicare in qualche modo dopo aver perso l’uso della parola, i suoi pensieri in diverse poesie, la maggior parte delle quali riguarda la sua condizione. In alcune traspare il suo dolore, in altre invece, la convinzione che con la morte non tutto finisce, in altre ancora è espresso l’amore per il suo compagno di una vita.
In questa poesia Gioia in poche parole afferma con serenità di affidarsi ormai a Dio e non più alla scienza medica. E, nonostante Dio non le risponda, dice «non mi ribello» al destino riservatole.

E non mi ribello

Non più la mia vita
affidata ai chirurghi,
non più affidata
alla scienza dell’uomo,
ma soltanto a Te,
che non mi rispondi.

rosellina-02-139

Eppure una grande
serenità mi pervade,
ne sono stupita io stessa
di questa mia fede.

rosellina-04-131

Tu dai e Tu togli,
e non mi ribello,
poiché solo Tu
sei il Padrone
di questa esistenza,
poiché solo Tu
sei il Giusto.

Da: …E non mi ribello, Edizioni di Vanni Scheiwiller, Milano

Post correlati

Gioia Turoldo Malnis e il Bene e il Male

Gioia Turoldo Malnis: … E ritornare a Casa

Gioia Turoldo Malnis, il pittore e la speranza

Gioia Turoldo Malnis: Niente rimane

Iscriviti alla Newsletter

Se vuoi essere aggiornato ogni volta che è pubblicato un post, iscriviti alla Newsletter generale che trovi nella colonna a destra della pagina


About The Author

Magicamente Colibrì

Ho fatto studi classici al liceo e scientifici all’università, perché amo entrambi i mondi. Questa mia formazione è dovuta al fatto che in me convivono bene gli aspetti che caratterizzano l’essere umano, cioè quelli legati al pensiero razionale e a quello non razionale, e che sottintendono, rispettivamente, alla scienza e alla spiritualità. Molti sono i miei interessi e i post del blog lo dimostrano.

Related posts

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.