Dali – La giusta misura



Ciò che vi diciamo è la giusta misura per voi

Ciò che vi diciamo o vi mostriamo è la giusta misura per voi: è questa la sintesi di ciò che Dali, una delle entità manifestatasi attraverso Roberto Setti – il medium del Cerchio Firenze 77 -, intende dire in questo brano. Infatti, in esso spiega perché da lui e dai Maestri dobbiamo aspettarci parole o manifestazioni tali da cambiare la nostra vita in maniera forzata. Sottolinea, poi, che ogni cosa, fatta non nella giusta misura modificherebbe «il peso dell’esperienza che state vivendo e quindi il modo di rivolgervi alla vita» e ci danneggerebbe. Rivela, inoltre, che è per questo che non hanno pronunciato parole o provocato fenomeni tali da costringerci a credere in una realtà spirituale.
Solo noi possiamo decidere che è necessaria una trasformazione della nostra vita e del nostro modo di vederla e affrontarla, dopo aver riflettuto su ciò che è stato detto e visto, basandoci «su qualcosa di solido che nessun terremoto, nessun dubbio, nessuna insinuazione potranno più far vacillare».

Noi comprendiamo coloro che desiderano assistere a queste vostre riunioni speranzosi che in qualche maniera scappi fuori un loro fatto personale, o rimanendo testimoni di un qualche fenomeno dei tanti descritti, o ricevendo una notizia che riguardi la loro vita personale, cosicché poter trovare una conferma all’esistenza di questo mondo che è cosi misterioso, negato o lontano o temuto, e che invece è, alla resa dei fatti, molto vicino e in comunicazione con il vostro.
Noi vorremmo soddisfare queste vostre aspettative ma, anche in questo, dobbiamo essere rispettosi delle vostre esperienze, della vostra vita. Voi, figli, non arriverete mai a capire quanto sia per noi motivo di prudenza, di accortezza, il parlarvi, quanto sia difficile giungere a voi anche solo con delle parole e la prima ragione di tutto questo è l’estremo rispetto che abbiamo della vostra vita, del senso delle vostre esperienze. Guai se una parola di più ci scappasse! Guai se in qualche maniera con il nostro apporto personale, individuale, modificassimo anche di poco il peso dell’esperienza che state vivendo e quindi il modo di rivolgervi alla vita!
Voi direte: ma pure continuamente ci parlate e fate in modo che le nostre vite cambino, che siano indirizzate diversamente! È vero, figli, ma anche in questo v’è una precisa misura. Come precisa misura v’è nel rendervi testimoni dei fenomeni che accadono; come una precisa misura c’è nel rispondere, o non rispondere, alle vostre aspettative circa notizie sulla vostra vita personale.

viola_pensiero_13

Colui che veramente vuole aiutarvi deve essere rispettoso al massimo dì tutto questo; forse potrebbe dirvi tante cose in più o anche tante cose in meno, ma guai se si comportasse in modo diverso dalla misura che deve rispettare. Guai, perché anziché aiutarvi vi danneggerebbe. Allora, accettate quello che possiamo dirvi, e da parte vostra mettete quel che dovete mettere per comprendere. Non cercate di essere indirizzati diversamente, con la forza, con la violenza di una palese dimostrazione oggettiva per tutti; ma accontentatevi di quella che possa smuovere il vostro desiderio di indirizzarvi in modo nuovo. Siate voi a cambiare la rotta, secondo la vostra volontà, di vostra intenzione, e non con la violenza di qualcosa che per la sua evidenza è indiscutibile e altro non chiede che seguire un cambiamento categorico.
Piuttosto voi, a poco a poco, passo su passo, aiutati da quel poco che possiamo dirvi, raccogliete i nostri richiami e trasformate l’essere vostro di vostra intenzione e volontà, perché quella è la reale trasformazione che non si perde, che non è poggiata sull’acqua o sulla sabbia, ma su qualcosa di solido che nessun terremoto, nessun dubbio, nessuna insinuazione potranno più far vacillare.

Post correlati

Cerchio Firenze 77: fenomeni medianici e insegnamenti spirituali

Radio intervista a Roberto Setti

I libri del Cerchio Firenze 77

Brani dell’insegnamento spirituale del Cerchio Firenze 77

Per approfondire

Umberto Ridi: L’egoismo e l’accettazione

Cerchio Firenze 77

Il Cerchio Firenze 77 è presente su Facebook con la pagina Cerchio Firenze 77 e con il gruppo Amici del Cerchio Firenze 77 moderato da Umberto Ridi.

Iscriviti alla Newsletter

Se vuoi essere aggiornato sui post della categoria Spiritualità iscriviti a questa Newsletter, se invece desideri essere aggiornato ogni volta che è pubblicato un post, iscriviti alla Newsletter generale che trovi nella colonna a destra della pagina





About The Author

Magicamente Colibrì

Ho fatto studi classici al liceo e scientifici all’università, perché amo entrambi i mondi. Questa mia formazione è dovuta al fatto che in me convivono bene gli aspetti che caratterizzano l’essere umano, cioè quelli legati al pensiero razionale e a quello non razionale, e che sottintendono, rispettivamente, alla scienza e alla spiritualità. Molti sono i miei interessi e i post del blog lo dimostrano.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.